Parte il Festival Contemporaneamente Barocco - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

Parte il Festival Contemporaneamente Barocco

E’ stata presentata oggi, nel Ridotto  del Teatro dei Rinnovati laquarta edizione del FestivalContemporaneamente barocco che, dal 7 al 23 ottobre prossimi,  propone una serie di eventi con artisti dirilievo e contenuti di assoluto spessore.

Incontri, concerti, passeggiate,spettacoli, progetti educativi si susseguiranno a Siena e in alcuni comunidella provincia per raccontare “Le conseguenze dell’amore”, tema del progettoculturale che caratterizza il festival.

Alla presentazione sono intervenuti ilSindaco di Siena, Franco Ceccuzzi, gli assessori alla Culura del Comune, LuciaCresti, e della Provincia, Marco Saletti, Paolo Fabbrini della DeputazioneAmministratrice della Fondazione Monte dei Paschi, Luigi Di Corato, direttoredella Fondazione Musei Civici Senesi e Alessio Rosati, direttore artistico delFestival.

Il Sindaco Ceccuzzi ha sottolineatol’importanza di dare continuità al Festival per il suo valore culturale e peril successo che ha riscosso sia di pubblico che di critica.

<<Appuntamenti di questo rilievo– ha detto - sono importanti anche in vista della candidatura di Siena aCapitale Europea della Cultura per il 2019>>.

<<Fare cultura - ha sottolineatoil sindaco - significa investire, promuovere ma anche riuscire ad avere unritorno di tipo economico, a costruire un indotto che ci consenta di accrescerela nostra possibilità di investimento >>.

<<Per questo è necessario faresistema – ha concluso - integrare risorse e ottimizzare le spese. Sarà inoltreimportante aprire le produzioni artistiche e culturali alle tante persone incittà che attualmente hanno poche occasioni per esprimere le loropotenzialità>>.

<<La nota distintiva del progettoè già tutta nel titolo “Contemporaneamente Barocco” – ha evidenziatol’assessore alla Cultura del Comune di Siena, Lucia Cresti -. Un’epoca delpassato viene riletta con un linguaggio contemporaneo. Questa è la filosofiaimportante che si evidenzia in tutte le iniziative del programma anche di questaedizione 2011 che ha come tema gli affetti, le passioni e le loroconseguenze>>.

<<Importantissimi – ha continuato- sono l’interdisciplinarità del festival e i percorsi didattici dedicati aipiù giovani che in questo modo si avvicinano ai linguaggi delle varie arti eanche ai luoghi della cultura che il festival utilizza con sapienza>>.

Per questa edizione, tutta incentrataalla rilettura e ricodificazione dei sentimenti dell’anima attraverso la musicae l’arte figurativa, compreso il cinema, anche gli spazi hanno il loro rilievo.Il festival, infatti, parte dalla città con il teatro dei Rinnovati, la Sala del Mappamondo, PalazzoBindi – Sergardi e si estende al territorio con appuntamenti a Castigliond’Orcia, San Gimignano e Colle Val d’Elsa.

 
Depliant-2011
Approfondimenti (549kB - DOC)