Il lavoro di un Prefetto, le domande dei giovani sull’Unita’ d’Italia - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

Il lavoro di un Prefetto, le domande dei giovani sull’Unita’ d’Italia

E’ entrata nel vivo la programmazione di Leggere è volare, la festa del libro per i giovani e i ragazzi. Ecco gli appuntamenti di mercoledì 9 novembre. Alle 9,30, Anna Vivarelli alla Biblioteca Comunale degli Intronati, e Luigi Dal Cin nella Saletta dei Mutilati, incontrano gli alunni delle scuole elementari. Alle ore 11, nella tendostruttura, presentazione del libro di Paolo Padoin, prefetto di Firenze, “Il Prefetto questo sconosciuto” (Pintore editore), con il presidente della Provincia di Siena Simone Bezzini e il  prefetto di Siena Gerarda Maria Pantalone. Il prefetto di Firenze Paolo Padoin ha dedicato la vita al servizio delle istituzioni. Il suo lavoro, e quello di altri cento prefetti in tutta l’Italia, è difficile e pieno di responsabilità, dal dover affrontare situazioni di emergenza provocata da calamità naturali alla gestione dell’ordine pubblico, fino dalla risoluzione di problemi occupazionali drammatici insieme alle parti sociali. Questo libro non solo racconta le tante vicende che hanno visto protagonista il prefetto Padoin nelle numerose città dove ha svolto il suo incarico, ma è una vera e propria testimonianza in presa diretta di oltre trent’anni di vita civile italiana. Alle 17,  sempre nella tendostruttura, incontro con lo scrittore Nanni Balestrini, introduce Marianna Marrucai  dell’Università di Siena. Ma Leggere è volare è un virus benefico che si propaga nel territorio. A Buonconvento  Andrea Valente incontra i bambini delle scuole elementari. A Monteriggioni Guido Quarzo  ha appuntamento con i ragazzi delle scuole medie, e sempre con gli alunni delle medie si incontra  a san Gimignano Sebastiano Ruiz Mignone. A San Giovanni d’Asso, animazione a cura della Cooperativa Pleiades.

Giovedì 10 novembre, alla tendostruttura, alle 9,30, Laboratorio “Parole e musica” per i bambini delle scuole elementari, a cura di Ferdinando Albertazzi e Gabriella Perugini. Sempre alla tendostruttura, alle 10, a conclusione del progetto “In terre d’Italia, giovani cittadini interpretano il loro tempo” legato al 150° dell’Unità d’Italia, e di un percorso teatrale curato da La Lut, che ha indagato i significati, i sentimenti , le riflessioni e le identità di chi ha vent’anni nel territorio senese, i giovani  intervistano Tania Groppi, docente di diritto pubblico dell’Università di Siena, presente Simone Bezzini presidente della provincia di Siena. Alle 11, nella Sala Lia Lapini, “Acquario. Una fuga”, spettacolo pessimista a cura di Straligut Teatro, ispirato a “In mezzo alla polla sguazzava un pesce rosso” di Wu Ming, di Francesco Perrone, con Francesco Pennacchia. Alle 16, nella tendostruttura, “Sogniamo l’unità del mondo”, presentazione del progetto di una cooperativa di tipo B., a cura della cooperativa Impegno Sociale. A Casole d’Elsa Lugi dal Cin e a Sinalunga Emanuela Nava incontrano gli alunni delle scuole elementari, a Castellina in Chianti Silvia Roncaglia e a Murlo Paola Zannoner parlano con i ragazzi delle scuole medie.