IV SienaTuningday e Dimostrarte - Arti in prospettiva in Fortezza Medicea - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

IV SienaTuningday e Dimostrarte - Arti in prospettiva in Fortezza Medicea

 

Sabato15 ottobre, la Fortezza Medicea ospiterà “Dimostrarte - Arti in prospettiva”e il  “IV SienaTuningday”, dueappuntamenti, ad ingresso libero, promossi  dal Comitato Associazioni Sportive Senesi e la sua consociata SienaTuning Club.

L’iniziativa èstata presentata in una conferenza stampa, tenutasi questa mattina a PalazzoBerlinghieri, dal presidente del Comitato associazioni sportive senesiMariarosa Lapi, insieme all’assessore allo sport Alessandro Trapassi e lacollega alla cultura Lucia Cresti.

A partire dalleore 15 inpiazza della Libertà si potrà visitare l’esposizione di auto tuning, i modellimodificati esteticamente e funzionalmente. <<Veri e propri prototipi – haspiegato Matteo Bruschi, presidente del Tuning Club di Siena>>. Autosoggette a modificazioni <<esasperate>>, seppur certificate dallarecente normativa che, in esposizione, sono in grado di attirare l’attenzionedei giovani e non solo. Un appuntamento – come ha evidenziato l’assessore allosport Alessandro Trapassi – in grado di abbinare linguaggi diversi dell’arte,visto che in parallelo verrà allestita una mostra realizzata da tre giovaniartiste senesi e studenti del Liceo Artistico “D. di Buoninsegna”, sotto ladirezione artistica del vice preside Giovanni Pala e di Francesco Carone,l’artista che ha realizzato il drappellone per il Palio dello scorso agosto. Unconnubio che prende il via grazie alla disponibilità di Enoteca Italiana cheospita la mostra>>.

 Sì, perché l’arte la si può esprimere, evivere, attraverso molteplici linguaggi. <<L’importante – per l’assessorealla cultura Lucia Cresti – è che  aigiovani sia data la possibilità di esprimere la propria creatività e le propriecapacità, soprattutto all’interno di progetti come questo, dove realtà diversecollaborano alla realizzazione di una iniziativa che ha al suo centro igiovani. E dove interessi diversi sono in grado di stimolare fruttuosi scambiculturali e costruttive interazioni>>.

Un vero e proprioevento, dunque, dove lo sport si unisce all’arte tutta. Un percorso che parteda queste auto incredibilmente rielaborate per contaminarsi, poi, con lagrafica (Leonardo Bellucci), la fotografia (Elisabetta Bello, Francesca Landi,Giada Varricchio), la scultura (Camilla Moretti, Francesca Bocci, LeonardoChiarelli, Eleonora Martorana, Lara Mumentha Len, Claudio Muzzi, Oscar Olumba,Nid Sareful),   ma anche con video(Clizia Corti), incisioni (Serena Andrei), moda (Alessia Salvini), pittura(Natascia Ghini), teatro (Martina Franchi, Emiliana Provenzale, Andrea Simone)e la musica degli allievi della Fondazione Siena Jazz (Michele e TobiaBondesan, Francesco Patrick Nowel).

Ideazioni, ognunanella sua specificità, capaci di “parlare” ai visitatori,  con la voce dell’anima di questi giovaniartisti. <<Ancor più con l’accompagnamento della musica – per FrancoCaroni, presidente di Siena Jazz – che sa espandere ed arricchire la percezionedell’arte tangibile>>. Un’occasione, quella del IV SienaTuningday, perdare appuntamento a tutte le espressività, come avviene in un laboratorioartistico aperto ad esperienze diverse. Così l’ha definito Mila Moretti,direttore artistico e insegnante di Teatro2, in perfetta sintonia, con ilpensiero del Prof. Pala  e di FabioCarlesi, Segretario generale di Enoteca Italiana.

L’accoglienzaalla mostra sarà a cura degli studenti dell’Istituto professionale G. Casellidi Siena e, durante il pomeriggio, insieme alla premiazione della migliormacchina modificata la raccolta fondi a sostegno del progetto Meeting Solidale2011, per il quale Natascia Ghini ha offerto la sua opera realizzata perl’allestimento senese.