Ettore Bianconi sul palco della Corte dei Miracoli - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

Ettore Bianconi sul palco della Corte dei Miracoli

Ettore Bianconi, a.k.a. :absent., protagonista del sabato sera alla Corte dei Miracoli. Sabato 19 novembre alle ore 22.30 presenta il suo ultimo lavoro discografico.
Ettore Bianconi, musicista e 'sound designer' da diversi anni parte dei Baustelle, produce suoni con qualsiasi cosa, vanta al suo attivo collaborazioni con artisti del panorama nazionale quali Bugo, i Velvet, Elton Junk, Masoko, Infernal Poetry, fino a Jovanotti e agli Egokid.
Il suo ultimo lavoro rimanda direttamente al libro ‘Il regno animale’, primo romanzo del fratello Francesco Bianconi, pubblicato nel maggio scorso.
“Mi è stato chiesto di pensare al progetto di sonorizzazione per alcuni reading di presentazione del libro – spiega :absent. - quando questo non era stato ancora finito e quindi senza sapere di cosa si sarebbe effettivamente parlato. Conoscevo bene solo ‘l´autore’..”.
Sono venute fuori otto composizioni frutto di un lungo lavoro di ricerca, che ha attinto soprattutto a documentari. “Sono rimasto affascinato da un filmato di balene- continua Bianconi- e da come il loro canto fosse moderno e riciclabile. Mi piaceva il fatto di accostare la “voce” animale alla voce umana e quindi alla ricerca documentaristica ho voluto affiancarne una più reale, che sono andato a cercarmi in giro per Milano, rubando voci, rumori e tutto quello che sentivo.”
Un percorso musicale in cui sono accostati elementi estremamente moderni (max msp, reaktor, ableton live ed altre diavolerie) ad altri estremamente “vecchi” come un piano Rhodes quasi rotto, una melodica giocattolo e tanto altro. Suoni che, pur essendo molto distanti tra loro, in qualche modo si attraggono. Accostamenti che risultano naturali: i “suoni” animali chiamano quelli delle macchine creando un insieme che poco alla volta diventava unico.
Proprio durante i reading :absent. si rende conto che quelle composizioni, nate per stare in sottofondo, avrebbero potuto assumere un ruolo da protagoniste e diventare, a loro volta, un progetto a sé. Prova così ad invertire i ruoli: la voce si riduce al minimo e la musica si allarga
Le batterie, i violini, i fiati compaiono in mezzo agli animali, alle persone, alle macchine e sostituiscono l´importanza che inizialmente avevano le parole.
Ne nasce un disco di difficile catalogazione: musica elettronica, ambient, folk, un forte richiamo alle nuove tendenze elettroniche, ma in mezzo ci sono i tamburi scozzesi, la lezione di Brian Eno e tutta la musica minimale che si fonde con i rumori dei cantieri dell´expo in costruzione.
Biglietti:€ 4 intero, € 3 ridotto soci
Info: uffstampa@lacortedeimiracoli.org , 057748596, www.lacortedeimiracoli.org